Judo, medaglia d’oro e cintura nera per Claudia Sperotti La 19enne si qualifica alla finale di Coppa Italia A1

La vicentina Claudia Sperotti, dell’Equipe Judo Caldogno, conquista la medaglia d’oro nella categoria -70 kg alle Finali di Coppa Italia A2 conquistando anche la cintura nera e qualificandosi alla finale di Coppa Italia A1.

Un 2022 carico di medaglie per la giovane atleta che vanta già tre bronzi nei tre Gran Prix Junior e che meglio non poteva continuare se non salendo sul gradino più alto delle Finale tenutesi nel finesettimana del 24 e 25 Aprile ad Ostia Roma.

“Sono arrivata alla gara di oggi con la consapevolezza di poter fare bene e con l’obbiettivo di raggiungere la cintura nera – ha dichiarato la giovane atleta – Sono veramente soddisfatta di aver raggiunto il primo posto, battendo anche alcune tra le atlete più forti della categoria. Ci tengo a ringraziare la mia famiglia, la mia palestra, il Judo Caldogno, e tutti i compagni di allenamento; soprattutto voglio ringraziare il mio maestro Mauro Semeraro perchè senza di lui non sarei qui oggi.”

“Non era una pool facile – commenta il tecnico Mauro Semeraro – abbiamo incontrato al secondo turno l’atleta Franzosi, medaglia agli ultimi campionati Italiani Juniores e ai campionati italiani assoluti, e poi in semifinale l’atleta Ceci, sempre medagliata ai campionati italiani e assoluti. Nella finale ci siamo scontrati con la forte atleta Beolchi del Fitness Nuova Florida”.

“Visto l’impegno di ogni giorno in allenamento – aggiunge il tecnico Mauro – ho sempre creduto nelle capacità e nella determinazione di Claudia nel raggiungere prima o poi il suo obbiettivo. Dopo il cambio di categoria dai -63 kg ai -70 kg e dopo le prime tre gare e altrettante tre medaglie nei Grand Prix, questo era il primo traguardo da raggiungere….e non è finita qui!”

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">HTML</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*